domenica 24 luglio 2011

Per una volta posso dire di aver sorriso veramente.

Ieri  è stata una bellissima giornata
Verso le 14.00 sono andata a casa di Cristian,tanto sua madre non c'era per l'intera giornata e sua sorella era fuori Palermo,indi non avevo il problema del pranzo. Ieri ero felice,sapete perchè? perchè forse è la prima volta,sul serio,che quando faccio l'amore con qualcuno mi capiti di essere totalmente presa. Questo è sempre stato un mio cruccio da quando iniziai ad avere problemi con il mio comportamento alimentare; La mia mente era sempre in parte proiettata su altro,e tra l'altro non riuscivo a provare quasi alcun piacere,mi sentivo insensibile a tutto.
Mi sono sempre chiesta se il problema fossi io,e in parte è pure vero perchè sento il disagio del mio corpo,però ieri   ,forse per un arco di tempo,l'ho dimenticato,ed è stato bellissimo. Una volta Marco mi disse che il mio corpo non era mai stato veramente suo,proprio per quel questo problema di cui ho parlato prima. Beh,sarò difficile e sarà difficile riuscire a coinvolgermi ,ma intanto qualcuno è riuscito nell'intento,quindi caro Marco fatti delle domande.
Di pomeriggio, sul tardi siamo usciti a fare una lunga passeggiata,e di sera ci siamo spostati al centro sempre camminando tra le vie. Ho incontrato Priscilla,una mia amica di tanto tempo fa la quale ha un fratello che mi ha distrutto l'anima,e che in parte mi ha resa per come sono. 
Monet impara sempre più cose,adesso sale al piano di sopra da solo,è carinissimo ed è un batuffolo. 

8 commenti:

  1. tesoro, mi dispiace di non aver commentato per così tanto...leggevo sempre, ma ero stanchissima e non commentavo, così non avrei scritto stupidate (:

    cmq questo post è stupendo, davvero! essere coinvolti in questo modo è segno di una grande apertura all'altro, sentivo da come ne parlavi che Cristian è speciale, ma questo ne è la piena conferma. però penso che il merito sia anche e soprattutto tuo: ti sei messa in gioco anche se non è facile, soprattutto quando ci hanno fatto soffrire prima, hai rischiato ed ora eccoti qui a sorridere col cuore - che poi, a parer mio, è una delle cose più belle e che ti riempiono dentro in assoluto.
    sono così contenta sentendoti così!
    ti assicuro che i dca ti danno proprio quel senso di alienazione che hai descritto. se ci pensi sembra la logica conseguenza: martoriamo il nostro corpo e non lo sentiamo nostro. è difficile, ma se troviamo le persone che sanno tirare giù i muri che ci costruiamo intorno piano piano, con gradualità, alla fine loro riescono ad aiutarci a ritrovare anche cose che sembrano perse, ma che custodiamo dentro al nostro cuore. perchè il tuo corpo non lo senti tuo, per questo non riesci a condividerlo...ma è solo una delle sensazioni che la malattia dà.
    tieniti stretta questa felicità e il ricordo di quei momenti, sono fondamentali.
    un abbraccio stretto,
    Sophie

    RispondiElimina
  2. Che cosa dolce, sono tanto felice per quello che ti è accaduto. Anche io ho di questi problemi e alcune volte mi è pure capitato di sentirmi dare della sbagliata o anormale; io come hai detto tu credo che il tutto sia legato ai nostri problemi con il corpo e ci vuole solo la persona giusta che ci faccia stare bene anche in quei momenti.

    Dio, che amore questo micino :3
    Abbraccio!

    RispondiElimina
  3. I tuoi post mi trasmettono allegria **

    RispondiElimina
  4. Ti capisco, ti ricordi, mi avevi detto che avevamo lo stesso problema! Comunque oltre al fatto che dipende dalla malattia e anche alla concezione sbagliata ch abbiamo noi del nostro corpo, che poi ci porta ai disturbi, per me dipende anche da casa mia. Ci sono stata troppo male, ci sono successe troppe brutte cose. Invece a casa del mio ragazzo riesco ad essere molto più disinibita, la prima volta che sono stata lì senza rendermene conto ho iniziato a fare la capriole sul letto e non mi sono neppure sentita un'idiota!! Sono felice che anche tu abbia trovato un ragazzo che ti fa bene :D
    Bacio

    RispondiElimina
  5. Ciao tesoro:) sono felice che tu stia bene. Cristian ti aiuta, sei sua, siete vostri

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Tesoro (Riscrivo il commento perchè avevo dimenticato di dirti delle cose) sei sempre dolcissima a lasciarmi i tuoi commenti. Comunque non sai come capisco il tuo stato d'animo... il fatto che tu non ti sia mai lasciata andare completamente vuol dire che non ti eri mai sentita a tuo agio con il tuo corpo. Sai cosa penso? Che le parole degli altri, in particolare di certe persone siano come lame per noi. Ci trafiggono e ci rimangono impresse come coltelli dentro... e difficilmente riusciamo a rimuoverle. Penso che le parole di Marco ti abbiano fatto questo effetto: hai creduto di essere come lui diceva, cioè con il cuore distaccato dal tuo corpo nel fare l'amore. Mentre invece Cristian ti ha fatto capire che non è così, sei riuscita a lasciarti andare con una persona che non sia Marco e questo dimostra che evidentemente era lui a darti questa sensazione e non gli altri. E io sono felice per te :) se Cristian ti fa quest'effetto "magico" è evidentemente il ragazzo di cui hai davvero bisogno per essere te stessa.
    Sai anni fa G. continuava a ripetermi criticandomi che ero "egocentrica" e che pensavo solo a me stessa. Io ho creduto fosse così, mentre invece mi rendo conto che io sarei stata capace di dare il cuore a una persona. E allora ho cercato di dimostrargli il contrario ma diciamo che è stato uno sbaglio... questo perchè mi ero lasciata influenzare e di conseguenza gli ho dato veramente troppo.
    Anche io avevo il problema di dover smaltire tutto quando stavo sulle 400kcal a giorno, cioè non mi davo pace e DOVEVO uscire a camminare come una forsennata per sentirmi bene, ti capisco benissimo..
    Sappi che per ogni cosa io ci sono. Ti abbraccio stretta :*

    RispondiElimina
  8. sono contenta per il tuo sorriso sincero :)

    RispondiElimina