sabato 29 gennaio 2011

Voglio porre fine ai miei mali

Finalmente sta finendo Gennaio,il mese che odio di più,il mese insieme a Febbraio più freddo.
Amleto in questo periodo incarna il mio essere,con la sua indecisione se sia giusto continuare a vivere combattendo,o scegliere la via più facile,morire.In questo mese ho desiderato solamente porre fine alla mia esistenza, mi sembra tutto inutile,io stessa mi sembro inutile. A cosa porta la mia presenza su questa terra? Se ci sono,o meno,non cambia poi così tanto.
Oggi ho scoperto che due mie compagne non mi considerano così tanto simpatica,non capisco,non ho fatto loro proprio nulla,produco così tanta negatività verso gli altri?

Voglio porre fine ai miei mali.


Vorrei attenzioni. Vorrei che qualcuno si preoccupasse di più per me. In questo periodo con Marco non è andato tutto per il verso giusto, mi sento fredda con lui,e di conseguenza pure lui, mi sento fredda dentro.
Vorrei che qualcuno mi scuotesse,mi prendesse e mi facesse capire che sto sbagliando,ma mi lasciano vivere nei miei mali,nelle mie paure e nelle mie sofferenze.

mercoledì 26 gennaio 2011

Egoismo?Malvagità?

Finalmente ho finito tutte le interrogazioni del quadrimestre,sono LIBERA per almeno un po',sono libera di girare e di scrivere nel blog,dato che ultimamente non ho avuto il tempo di ritagliarmi uno spazio di tempo libero.
C'è freddo. C'è troppo freddo,ho le mani rosse,a chiazze,e in rilievo le vene. A volte mi sento avvampare dal freddo,mi sento che la pelle mi brucia per il troppo freddo.
Le mie gambe e i miei piedi non li sento più ormai,sono gelidi e rigidi,nonostante io mi vesta pesante,il mio corpo è attraversato sempre da brividi di freddo.
Questo fine settimana non è stato per niente bello:volevo morire,volevo provare dolore,sofferenza,volevo che cessasse tutto.
Ero stata invitata anche ad un pranzo domenicale,per un compleanno,che ovviamente ho rifiutato,propinando una delle tante scuse,fortunatamente non ho nessuno che mi trascina o mi obbliga a venire.
Oggi in classe mi sono leggermente innervosita: R. ( la mia compagna,anche amica) ha detto fra sè e sè "sono dimagrita,ci navigo in questi pantaloni" e io,facendo credere che non l'avessi sentita" eh?" e lei"niente,facevo riflessioni tra me e me" . A me queste cose fanno innervosire;la gente che conosce i miei problemi( lei ne è a conoscenza da due anni) e prova a dimagrire mi rende nervosa;come se volesse emularmi,mi manda in bestia.
A volte mi sento cattiva,o egoista,perchè la invoglio a mangiare,o non le do soddisfazione o importanza quando lei esprime pensieri sul suo dimagrimento, mi da fastidio quando dice che un giorno ha mangiato meno rispetto ad un altro,preferirei che si stesse in silenzio. E' come se volesse farmi vedere e notare che dimagrisce.Un giorno scoppierò e le dirò tutto senza peli sulla lingua,così mi toglierò questo peso.


Non vedo l'ora finisca gennaio,questo freddo,questa tremenda ansia.

sabato 22 gennaio 2011

Una vita sottosopra

Ci sono stata poco qui in quest'ultima settimana,ma per ora a scuola è un susseguirsi di interrogazioni e corse ai voti... sono passata da qualche blog però non ho avuto il tempo di scrivere :(


Per ora tutti mi vedono più pallida del solito,è vero,sto più male del solito...sono stressata,infreddolita,ho sempre la stufa accanto a me (anche ora ),ho sempre ansia,le mani rigide per il freddo,e paura,paura di fallire,non so precisamente in cosa,ma paura di fallire...
Per ora vedo tutto il mondo sottosopra .
A volte mi capita di osservare il mondo "da fuori",come se mi fermassi,e guardassi ciò che accade intorno a me;un po' come Ariosto,secondo Benedetto Croce,che è paragonato all'occhio di Dio che osserva tutto dall'alto.A volte mi sento proprio così,e penso" Ma io appartengo a tutto ciò? A queste persone che sono così piene di vita?"


In questi giorni ero "pro carote crude" ora mi è venuta la fobia della carota,ho letto che ha un alto indice glicemico e ho smesso. Tutto mi terrorizza :/

sabato 15 gennaio 2011

Specchio:rivelatore dell'anima?

Due giorni fa in classe ,durante la lezione di italiano su Ariosto e il suo Orlando Furioso, la mia amata professoressa di italiano,che è laureata in filosofia, ha uscito un certo argomento.Spesso lei esce argomenti,anche molto interessanti,è una donna brillante, ma l'altro giorno si accinge a parlare della funzionalità dello specchio nella vita degli uomini...
LO SPECCHIO. 
Lei: " secondo voi che funzione ha lo specchio?"
Qualcuno: " Di riflettere la propria immagine!"
Lei: " non proprio, riflette quello che NOI ,secondo il nostro animo,vogliamo vedere"


Mi sentivo tirata in ballo ovviamente.
Chi meglio di me in quella classe poteva saperlo? Io che ogni giorno mi vedo diversa, io che da lì a 10 minuti dopo mi vedo diversa, so cosa significa,so quanto stressa.


Oggi è sabato,sinceramente non mi va di far qualcosa in particolare,io se sono nel periodo scolastico mi abbrutisco a casa,non sono propensa ad uscire,ho la mente impegnata con la scuola,e un gran sonno...
Vorrei qualche novità nella mia vita,o forse solamente un orologio che faccia scorrere il tempo velocissimo di mese in mese.

martedì 11 gennaio 2011

Scuola:traumatica.

Secondo giorno di scuola.
Ieri è stato traumatico.
Tornare dopo MOLTI giorni di vacanza,due mesi all'incirca,avendo avuto occupazione,ed è stato traumatico.
Rivedere i miei compagni mi ha fatto salire un senso di angoscia,voglio starmene a casa al calduccio,uscire quando voglio, e non perchè non voglio studiare,perchè a me  piace studiare,ma non voglio stare lì,lì con loro.


La gente mi dice che sono ancora più dimagrita,ma ormai i miei compagni non ci fanno più caso,sono abituati,ma mi sento continuamente osservata,e questo mi crea una forte ansia!
A volte sono stanca di questa bestia,mi tiene occupata la mente,non riesco ad essere serena...vorrei avere la mente libera da questi pensieri,e invece mi trovo qui, il mio cervello calcolatore e matematico a cui non sfugge nulla,NULLA. 


Da un mese a questa parte mi è scomparso di nuovo il ciclo,dopo un anno mi era tornato e invece adesso dimagrendo di più è scomparso,non posso neanche più saltare,i miei muscoli a volte non rispondono ai miei "comandi", è una sensazione stranissima,è strano non riuscire a salire dei gradoni,o qualcosa che è comunemente fattibile...
Ho anche tanto sonno,dormo poco,e adesso con lo studio sarà peggio perchè dormirò poco e niente svegliandomi alle 6.15 
Mi sento anche sola,prima avevo un gatto un anno fa ma era tremendo,e l'ho dovuto dare ad una signora amante dei gatti ,ne ha circa dodici ! Vorrei qualcuno per casa perchè vivo solo con mia madre e spesso però sono sola,e non posso uscire visto la fiondata di compiti in arrivo.
Non vedo che quest'anno scolastico finisca.

sabato 8 gennaio 2011

Libertà.

Ieri sono andata al cinema con il mio ragazzo,era sera,è stata una serata carina, ma all'uscita mi è venuto il panico: dal 10 riinizia la scuola. Io quando ho scuola mi sento chiusa,frenata, rinchiusa dal mondo,non posso fare quello che voglio,ho un'ansia pazzesca che mi prende... vorrei essere già all'università.
Mi manca solo un anno, ma non ne posso più.
Vorrei anche fare qualche lavoro ma la scuola non me lo permette ,quindi al massimo in estate! 
Vorrei essere più libera,sono frenata nel vestirmi a scuola,non posso mettere scarpe alte,sono frenata in molte cose,ho persone che mi circondano che non vorrei vedere, e li vedo ogni giorno.

Vorrei anche andarmene via da Palermo,mi sento frenata anche da questa città. 
Non mi piace la vita mondana,ma dipende che vita è,dipende anche che città è, qui non sopporto la mentalità della gente,non sopporto come ragionano,come parlano,voglio uscirne.
Voglio respirare l'aria dell'inverno senza andare a scuola.

giovedì 6 gennaio 2011

Epifania,tutte le feste porta via.

Ieri ho avuto una festa di diciotto anni di una vecchia amica. Ci sono andate con M. ovviamente,ci abbiamo messo un po' per trovare il posto però alla fine dopo qualche peripezia l'abbiamo trovato!
Ecco,io alle feste sono un po' asociale,non ballo,non bevo,non mangio, sto con M. e se c'è pure G. sto con lei ,ma non mi intrufolo tra la gente, anzi li osservo, osservo come sono vestiti o i loro corpi,come avviene per strada praticamente.


Ho saputo che un ragazzo della classe di M. mi ha ritenuta ridicola . "Avete visto la ragazza di M.? E' troppo magra,è ridicola!" Mah. Ridicolo c'è lui. Sapesse quello che passo io,ma ovviamente non se lo immagina,la gente si aspetta di tutto tranne che tu soffri per disturbi del comportamento alimentare,tranne rari casi.
------------------------------------------------
Da oggi tutte le feste finiscono,e dal dieci tutti a scuola. Mi viene l'ansia a pensarci!

martedì 4 gennaio 2011

Tabù anoressia e bulimia

Avete mai provato a cercare film su internet,in streaming, sui disordini alimentari? A poco c'è Briciole! 
è assurdo, ci sono più porno che film sull'anoressia o sulla bulimia,perchè ne fanno un tabù?
Nei videonoleggi non c'è quasi minima traccia di questi film, nei negozi ci sono così tanti film di ogni genere, ma questi non sono neanche considerati,non è giusto, non è giusto renderli un tabù.
Certo,perchè quando sei sulla tua poltrona,e un piatto di pop corn sulle ginocchia non ci pensi a vedere un film sui disordini alimentari.

domenica 2 gennaio 2011

Paura,e se?

Siamo al due di Gennaio, è passato un altro anno, ma perchè si festeggia con botti, cenoni, veglioni?
Cosa c'è di tanto bello? A me mette paura invece, penso che il prossimo anno, nello stesso minuto,nello stesso secondo allo scoccare della mezzanotte mi ritroverò con un altro anno alle spalle,pieno di cosa? Ecco,qui mi sale la paura. 
Cosa accadrà,chi ci sarà al mio fianco,la mia salute,la mia vita, io a questo penso,perciò vedo tutti gli altri festeggiare allegramente e mi chiedo se loro hanno paura, io ne ho tanta...


Mi chiedo se quest'anno continuerò a soffrire, o uscire da questa ombra nera che mi perseguita, anche se nel profondo del mio subconscio so bene che non riuscirei a staccarmene, fa parte di me,forse è la mia vera ombra...un'ombra che le persone considerano un tabù ,IO sono considerata da molte persone un tabù.Hanno paura di ammettere,hanno paura di chiedere,hanno paura di parlarne con me,come se fosse contagiosa.
Il mio DA è sempre ,o quasi sempre lo stesso, composto maggiormente di verdure, e passati di verdure,è una monotonia un po' stressante ormai da due anni, ho un autocontrollo estremo,niente più mi fa effetto,odori,sapori,nulla più, nonostante ciò ho sempre dentro di me una mancanza,ma di cosa? non me lo so spiegare manco io.